Costantino Posa

Costantino Posa

venerdì 28 ottobre 2016

SCOSSE.


Spesso bisogna immaginare il futuro,
ma quando ti cadono pietre addosso
" non è facile."
Tante volte ti viene tolto
il terreno da sotto i piedi
e contemporaneamente ti accorgi che la vita.
La tua vita non potrà mai essere sempre la stessa.
Le tue case, fatte di pietre, cemento e sudore
all'improvviso sono diventate di burro asciutto.
Come una sabbia impertinente
lasciandoti soltanto tanta rabbia addosso.
Sono quei momenti in cui ti chiedi:
Posso? ... immaginare ancora un futuro.
Di quelle case, le pietre le vedi accanto.
Il cemento, sbriciolato come farina.
Ti resta soltanto sudore.
Sudore freddo che da solo si chiede:
Chissà? ... se il tempo mi riporterà sorriso.
Il futuro non potrà mai essere lo stesso
se guardandomi attorno mi accorgo
che tanti ancora, mi mancheranno spesso.

Nessun commento:

Posta un commento